Per un ambiente di lavoro e domestico sano... a prova di virus!


QUANDO SANIFICARE è UNA NECESSITA’

L’EMERGENZA SANITARIA che stiamo vivendo fa emergere la NECESSITÀ di TUTELARE la SALUTE anche nel contesto lavorativo. Ciò significa adoperarsi con MISURE STRAORDINARIE per garantire AMBIENTI DI LAVORO e LUOGHI APERTI al PUBBLICO PRIVI di RISCHIO di CONTAGIO. Da dove proviene il rischio di contagio? Proviene dall’eventuale presenza di virus, batteri e altri microrganismi nocivi e riguarda:
  • le persone che lavorano in un determinato ambiente
  • le persone che in quell’ambiente sostano per brevi periodi (clienti, etc)
  • gli oggetti che, uscendo da quell’ambiente, entrano in contatto con altri luoghi e altre persone.
A dimostrazione della necessità di adottare queste misure straordinarie per la riduzione del rischio di contagio, il governo ha previsto nel D.L. n. 18 del 17 marzo 2020, art. 64 un credito d’imposta del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro.

PRODOTTI SANIFICAZIONE



SANIFICARE IN MODO EFFICACE




COSA PUOI SANIFICARE CON SANO3MED?


1

Disinfezione dell'aria

2

Disinfezione superfici

3

Disenfezione dell'acqua

4

Disinfezione giochi

5

Disinfezione spesa

6

Disinfezione abiti e calzature

Richiedi una consulenza gratuita >>

COME FUNZIONA L'OZONO

Cos’è l'Ozono (Ossigeno attivo)?

L’Ossigeno Attivo, meglio conosciuto come Ozono (O3), è una forma particolare dell’Ossigeno. Le sue molecole sono formate da tre atomi di Ossigeno.

Ha un caratteristico odore pungente, lo stesso che a volte si sente dopo un temporale (profumo di aria bagnata ed elettrizzata), dovuto proprio all’Ozono prodotto dalle scariche dei fulmini. Si trova in enormi quantità attorno alla Terra e, grazie alla sua capacità di assorbire i raggi Ultravioletti, ci protegge dalle radiazioni del Sole. Inoltre, proprio per quell’atomo  “in più”, l’Ossigeno Attivo è estremamente efficace per la sanificazione, in quanto reagisce con la materia organica scomponendo e distruggendo le membrane cellulari di batteri, funghi e muffe, ha poi la capacità di inattivare i Virus, di eliminare gli odori e di ossidare e neutralizzare diverse sostanze chimiche.

Che caratteristiche ha l'Ossigeno attivo?

  • Si presenta in forma gassosa.
  • Possiede un elevato potere ossidante, essendo una molecola fortemente instabile.
  • Ha la capacità di degradare composti organici complessi non biodegradabili.
  • Potente azione disinfettante ad ampio spettro d’azione.
  • Può essere utilizzato per la disinfezione dell’acqua perchè non lascia odore né sapore.
  • Contrariamente ad altri disinfettanti (come il Cloro), non lascia residui.
  • Dopo 20 minuti, l’O3 si trasforma in Ossigeno e non richiede trattamenti di eliminazione.

AVVERTENZA: Per la sanificazione utilizzare in assenza di Persone ed Animali all'interno dell'ambiente da trattare.

Utilizzo del Generatore di Ozono per la sanificazione degli ambienti:

  • Impostare un tempo di erogazione consono ai metri cubi da trattare ed all'apparecchio che si sta utilizzando, tenendo come parametro per la sanificazione, 1 grammo/ora di Ozono per 30 metri cubi/ora da sanificare, quindi, ad esempio con un generatore da 1 grammo/ora, avvieremo 1 ciclo da 30 minuti per sanificare 15 metri cubi.
  • Al termine del ciclo di erogazione dell'ozono, il generatore si fermerà da solo.
  • Lasciare agire l'Ozono in saturazione nell'ambiente per almeno 30 minuti (vedi tabella con i tempi di contatto)
  • Ora possiamo arieggiare. Se non è possibile arieggiare, dovremo attendere un paio d'ore prima di poter rientrare nella stanza, lasciando che l'ozono si riconverta in ossigeno.


FAQ – DOMANDE FREQUENTI

1Quali sono le peculiarità del sistema ad Ozono SANO3MED?
Esso permette di igienizzare, oltre all’aria nell’ambiente trattato, materassi, cuscini, tappeti, moquette, tendaggi, telefono, tasti computer e ogni superficie altrimenti irraggiungibile, in modo uniforme arrivando negli angoli più nascosti dell’ambiente, grazie al suo potente flusso d’aria , senza lasciare residui e senza “coprire” gli odori, ma eliminandoli definitivamente in modo sicuro. Sano3Med garantisce l’igienizzazione completa e omogenea in tempi molto rapidi, perché la tecnologia “end to end system” permette la riconversione automatica in ossigeno immediatamente dopo la generazione dell’Ozono, lasciando la stanza priva di residui di Ozono e priva di residui tossici o pericolosi per le utenze, cosa che accade con i tradizionali metodi di disinfezione (cloro), altamente nocivi.
2Che tipo di microrganismi e di odori vengono eliminati dall’Ozono?
L’ozono è il più potente virucida e battericida esistente (il suo potere ossidante è superiore di ben150 volte il cloro) ed è in grado di sopprimere qualsiasi tipo di microrganismo dannoso conosciuto, in pochi minuti, altrettanto come è in grado di ossidare a fondo e distruggere ogni elemento che possa sviluppare un qualsiasi odore sgradevole.
3Perché fidarsi di un sistema di disinfezione ad ozono?
In effetti per eliminare e inattivare virus, batteri ed odori l’ozono deve necessariamente superare una determinata soglia di concentrazione. La peculiarità dell’ozono è che ha un emivita molto breve. Nel momento in cui l’ossigeno è trasformato in ozono ha le proprietà spiegate, ritrasformandosi in ossigeno non lascia residui tossici e nocivi ma solo ossigeno, senza modificare la temperatura degli ambienti e senza lasciare “tracce”. Il nostro sistema di igienizzazione risulta completamente naturale, ecologico e privo di controindicazioni.
4Ogni quanto tempo deve essere eseguito il trattamento di igienizzazione?
Dipende dall’ambiente da trattare; deve essere stilato un programma d’uso in base alle relative esigenze personali e di necessità. In particolari condizioni (odori sgradevoli o fumo) il trattamento può essere eseguito anche tutti i giorni visto la facilità d’utilizzo. Oppure in uno studio odontoiatrico è consigliabile l’utilizzo della sanificazione all’ozono alla fine di ogni intervento, allo scopo di mantenere sempre un ambiente sterile.
5Come Sanificare un Ambiente con l'Ozono?
AVVERTENZA: Per la sanificazione utilizzare in assenza di Persone ed Animali all'interno dell'ambiente da trattare. Utilizzo del Generatore di Ozono per la sanificazione degli ambienti: • Impostare un tempo di erogazione consono ai metri cubi da trattare ed all'apparecchio che si sta utilizzando, tenendo come parametro per la sanificazione, 1 grammo/ora di Ozono per 30 metri cubi/ora da sanificare, quindi, ad esempio con un generatore da 1 grammo/ora, avvieremo 1 ciclo da 30 minuti per sanificare 15 metri cubi. • Al termine del ciclo di erogazione dell'ozono, il generatore si fermerà da solo. • Lasciare agire l'Ozono in saturazione nell'ambiente per almeno 30 minuti (vedi tabella con i tempi di contatto) • Ora possiamo arieggiare. Se non è possibile arieggiare, dovremo attendere un paio d'ore prima di poter rientrare nella stanza, lasciando che l'ozono si riconverta in ossigeno
6Come Ozonizzare l'acqua
Utilizzo del Generatore di Ozono per la disinfezione con acqua: I modelli ARIA-ACQUA, sono dotati di un tubicino flessibile in silicone da dove viene erogato l'Ozono durante i cicli di funzionamento, questo tubicino potrà essere inserito in un recipiente d'acqua per addizionarla di Ozono, l'acqua così ottenuta avrà un elevato potere sanificante e potrà essere utilizzata per il lavaggio o la sanificazione di superfici ed oggetti o, addirittura di alimenti, quali ad esempio, frutta e verdura. • Inserire il tubicino dentro ad un recipiente d'acqua ed avviare un programma di erogazione adeguato, secondo la proporzione di 1g di Ozono ogni 10lt in 10minuti. • Se dovesse dar fastidio l'odore dell'ozono, aprire una finestra o una porta in modo che si disperda e non saturi la stanza dove si sta eseguendo la procedura • Inserire nell'acqua ciò che dobbiamo sanificare e lasciar agire l'ozono almeno 30 minuti. • Se si utilizza l'acqua per lavare le superfici, non asciugare meccanicamente, ma lasciar evaporare l'acqua, in modo che l'ozono abbia il tempo per sanificare.

VALIDAZIONI



Il Ministero della Salute con protocollo del 31 luglio 1996 n° 24482 ha riconosciuto l’utilizzo dell’Ozono come Presidio Naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe e acari.
Questa Direttiva viene espressamente citata nel Parere del CNSA (Comitato Nazionale per la Sicurezza Alimentare), sul trattamento con Ozono dell’aria negli ambienti di stagionatura dei formaggi.

In Europa l’utilizzo di Ozono ai fini alimentari è stato introdotto nel 2003, per la disinfezione e sterilizzazione durante i processi di imbottigliamento dell’acqua. Infatti la Direttiva 2003/40/CE della Commissione EFSA del 16 Maggio 2003 ha determinato l’elenco, i limiti di concentrazione e le indicazioni di etichettatura per i componenti delle acque minerali e delle acque sorgive.
Il National Organic Program (NOP), cioè il nuovo regolamento per l’agricoltura biologica degli Stati Uniti, emanato dall’USDA, il Dipartimento di Stato per l’Agricoltura, ha approvato l’Ozono quale principio attivo per la sanificazione di superfici (plastiche e inox) a contatto diretto con alimenti senza necessità di risciacquo e senza nessun residuo chimico.

La FDA (Food and Drug Administration), l’Ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, a convalida della compatibilità dell’Ozono con le attività umane, ammette l’impiego di Ozono come agente antimicrobico in fase gassosa o in soluzione acquosa nei processi produttivi di alimenti come carne, uova, pesce, formaggi, frutta e verdura. In particolare, riconosce l’Ozono come elemento GRAS (Generally Recognized As Safe), cioè come additivo alimentare secondario sicuro per la salute umana.